Perché George Dzundza ha lasciato Law & Order? Wiki, patrimonio netto

Attori
Perché George Dzundza ha lasciato Law & Order? Wiki, patrimonio netto
George Dzundza
//Perché George Dzundza ha lasciato Law & Order? Wiki, patrimonio netto

Perché George Dzundza ha lasciato Law & Order? Wiki, patrimonio netto

7 ottobre 2019 127

Contenuti



  • 1 Chi è George Dzundza?
  • 2 Quanto è ricco adesso? Patrimonio netto di George Dzundza
  • 3 Primi anni di vita, istruzione, nazionalità, etnia
  • 4 Anni '70: inizi di carriera
  • 5 Inizio e metà degli anni '80: Rise to Prominence
  • 6 La fine degli anni '80: 'Law & Order'
  • 7 Perché George Dzundza ha lasciato 'Law & Order'?
  • 8 Gli anni '90: successo continuo e voice over
  • 9 Anni 2000 e 2010: pensione e carriera come direttore
  • 10 Cosa sta facendo George Dzundza?
  • 11 Vita personale: sua moglie Mary Jo Dzundza, figli

Chi è George Dzundza?

George F. Dzundza è nato il 19 luglio 1945 sotto il segno del parto di Cancro, a Rosenheim, in Baviera, in Germania e ha attualmente 74 anni. È un attore, probabilmente meglio riconosciuto per aver recitato nel ruolo del Sergente Max Greevey del NYPD nella NBC serie drammatiche procedurali e legali della polizia 'Law & Order'.

Vuoi saperne di più sulla carriera professionale e sulla vita personale di George Dzundza? Quanto è ricco adesso? Se sei interessato, resta sintonizzato e scopri tutti i dettagli su di lui.

George Dzundza

Pubblicato da Movie Guy 24/7 su Mercoledì 18 luglio 2018



Quanto è ricco adesso? Patrimonio netto di George Dzundza

La sua carriera professionale è iniziata nel 1973, e da allora è stato un membro attivo nel settore dell'intrattenimento. Quindi, se qualcuno di voi si è mai chiesto quanto sia ricco George Dzundza, è stato stimato da fonti autorevoli che la dimensione totale del suo patrimonio netto è di oltre $ 2 milioni, accumulata attraverso la sua carriera di successo.

Vita precoce, istruzione, nazionalità, etnia

George Dzundza trascorse i primi anni della sua vita in campi per sfollati, dove è stato cresciuto accanto a un fratello da suo padre, che era un ucraino ungherese, e sua madre, che era una galitziana polacca - erano stati sottoposti ai lavori forzati dai nazisti.

patrick meagher bio

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, la famiglia visse ad Amsterdam, in Olanda, e alla fine emigrò negli Stati Uniti nel 1956, stabilendosi a New York City. Dopo essersi iscritto alla Xavier High School, George si iscrisse alla St. John's University per studiare Teatro e Discorso.

Gli anni '70: inizi di carriera

Parlando della sua carriera di attore professionista, George Dzundza fece il suo debutto sul palcoscenico nel 1973, quando si esibì nella produzione del King Lear di New York Shakespeare Festival. Nello stesso anno, ha avuto l'opportunità di fare la sua apparizione nel film d'esordio, con il ruolo di Mr.Creepy nello sfruttamento del crimine-horror 'Massage Parlor Murders!', A cui è seguito il suo ritratto di Dean nella commedia italiana 'Fischia il sesso '(1974).



Il suo prossimo ruolo principale è arrivato nel 1978, quando ha interpretato John Welsh nel film drammatico di guerra vincitore del premio Oscar 'The Deer Hunter', con Robert De Niro, Christopher Walken e Meryl Streep, che segnano davvero l'istituzione del suo patrimonio netto. Durante lo stesso decennio, ha recitato in serie televisive come 'Great Performances', 'Starsky And Hutch' e 'Young Maverick', tra molti altri.

I primi e la metà degli anni '80: Rise to Prominence

All'inizio degli anni '80, George's carriera è stato spostato al livello successivo quando ha iniziato a ottenere ruoli più seri, da quando è stato scelto per interpretare il ruolo principale di Gordon Feester nella sitcom della ABC 'Open All Night' (1981-1982).

Fianco a fianco, ha anche recitato nel ruolo di Frank Collin nel film per la televisione 'Skokie' del 1981, e poi nel ruolo di Eugene in uno dei più costosi flop al botteghino, nella commedia britannica 'Honky Tonk Freeway' nello stesso anno. Nel corso dei prossimi anni, George divenne famoso grazie a ruoli importanti come Steve Loparino nel film commedia del 1984 'La migliore difesa', accanto a Dudley Moore e Eddie Murphy; Il capitano Stemkowski nel thriller neo-noir 'No Mercy' (1986), al fianco di Richard Gere e Kim Basinger; e Sam Hesselman nel thriller politico neo-noir di Roger Donaldson 'No Way Out' nel 1987.



George Dzundza

La fine degli anni '80: 'Law & Order'

Alla fine del decennio, George ha anche ottenuto il ruolo del comandante Daskal nel film di guerra del 1988 'The Beast' di Kevin Reynolds, interpretato da Paul Landers nel film drammatico 'White Hunter Black Heart', diretto da Clint Eastwood, e interpretato Lt. Joe Morgan nel thriller 'Impulse', entrambi nel 1990. Nello stesso anno, ha avuto la possibilità di unirsi al cast della serie drammatica e legale della polizia della NBC 'Law & Order', con il ruolo del Sergente Max Greevey del New York. Sebbene abbia lasciato la serie nel 1991, il ruolo ha aggiunto una notevole quantità al suo patrimonio netto e ha aumentato enormemente la sua popolarità in tutto il mondo.

Perché George Dzundza ha lasciato 'Law & Order'?

George era nel cast originale della serie di lunga data della NBC 'Law & Order', ma ha recitato solo per una stagione, poiché ha deciso di lasciarlo dopo una discussione sulla programmazione e sulla qualità della sceneggiatura. Durante quel periodo, sua moglie era incinta ed è stato costretto a dividere il suo tempo tra la sua casa a Los Angeles e New York City, dove erano ambientate le riprese. Il risultato è arrivato quando i produttori hanno minacciato di licenziarlo se avesse continuato a riprendere le riprese per stare con la moglie incinta, quindi ha lasciato lo spettacolo.

Visualizza questo post su Instagram

: The Butcher's Wife (1991) George Dzundza & Demi Moore #happybirthday #georgedzundza #thebutcherswife # 1991 #movie #demimoore #attress #actor #hollywood #oldmovies #oldhollywood #classic #classicmovies #classichollywood #vintage #rantic #rantic #rantic #rantic #rantic #rantic #rantic #comedy #fantasy #onceuponatime # 90s #moviestar #hollywoodstar #star #icon #vintagestyle #goldenageofhollywood #vintagehollywood

Un post condiviso da Sogna Hollywood (@dreams_hollywood_) il 19 lug 2019 alle 14:31 PDT

Gli anni '90: successo continuo e voice over

Con l'inizio del prossimo decennio, George ha continuato a schierare successi dopo successi assegnando altri ruoli importanti, tra cui Leo Lemke nella commedia romantica del 1991 'The Butcher's Wife', insieme a Demi Moore, dopo di che è stato scelto come detective Gus Moran nel thriller erotico neo-noir 'Basic Instinct' (1992). Tra il 1993 e il 1995, ha recitato in doppioni in 'Batman: The Animated Series', seguito dalla sua interpretazione di Hal Griffith nel film drammatico del 1995 'Dangerous Mind', con Michelle Pfeiffer e Wade Dominguez. Successivamente, George ha fornito la sua voce a Perry White, un personaggio di DC Comics in 'Superman: The Animated Series' (1996-99), aumentando ulteriormente il suo patrimonio netto. Inoltre, è stato scelto anche come John Warner, Sr. nella sitcom della NBC 'Jesse' dal 1998 al 1999.

Gli anni 2000 e 2010: pensione e carriera come direttore

Il primo ruolo significativo di George nel nuovo millennio è arrivato nel 2002, quando ha interpretato il ruolo di Reg Duffy nel film poliziesco City By The Sea, al fianco di Robert De Niro e James Franco, dopo di che è stato scelto per interpretare Tom Grzelak nell'azione della CBS serie drammatica 'Hack' (2002-03). Due anni dopo, si è unito al cast della serie drammatica medica della ABC 'Grey's Anatomy', interpretando Harold O'Malley fino al 2007. Successivamente, George è diventato abbastanza passivo nella ricerca di nuovi progetti come attore, da quando ha recitato come Norman nel 2010 la commedia drammatica 'The Chosen One', e poi ha fatto la sua ultima apparizione nel film per la televisione 'Danni Lowinski', interpretando Augustus 'Gus' Lowinski. Dopo il suo ritiro, George ha iniziato la sua carriera come regista e ha lavorato a spettacoli come 'I Am My Own Wife' e 'Doubt'.

La storia della guerra parla anche della mia ossessione per il personaggio dell'attore veterano George #Dzundza. pic.twitter.com/R6Mw1w7mV6

- Mike Glenn (@mrglenn) 10 luglio 2019

Cosa sta facendo George Dzundza?

Non ci sono quasi informazioni note ai media riguardo alla sua carriera professionale al momento, e uno dei motivi principali per cui non possiamo trovare alcuna informazione è la sua assenza dalla scena dei social media, dal momento che non ha un account Instagram, Twitter o Facebook. Di conseguenza, possiamo solo supporre che sia andato in pensione e trascorra il suo tempo con la famiglia e gli amici.

Vita personale: sua moglie Mary Jo Dzundza, figli

Quando si parla della sua vita personale, George Dzundza è apparentemente un uomo felicemente sposato. Dopo aver trascorso un po 'di tempo in una relazione con Mary Jo Vermeulen, la coppia alla fine si è scambiata i voti nuziali in una cerimonia privata alla quale hanno partecipato la famiglia e gli amici più cari nel 1982; la coppia è benedetta con tre figli. Per quanto riguarda la loro residenza, la famiglia attualmente vive a Beverly Hills, in California.